Home > poesia, Primo piano > GIUSEPPE DI SALVO: E SIA… (AL DISSONANTE CANTO DI MARGELITO). POESIA INEDITA

GIUSEPPE DI SALVO: E SIA… (AL DISSONANTE CANTO DI MARGELITO). POESIA INEDITA

 L'immagine può contenere: una o più persone e occhiali_da_sole

E SIA… (AL DISSONANTE CANTO DI MARGELITO). POESIA INEDITA.

Non voglio colori
per imbellire il cielo
La mia mente spazia…
e lo riflette
Ho conosciuto povertà
e ricchezza-
la prima al cuore apre
le vie del vero
Crea l’altra
nidi nell’anima
con pagliuzze regalate
dal tempo che pur s’arresta
per poi -aureo- il cammino
ritrovare
E sia …
agile il mio velo-
per la paziente danza dell’amore
tendente ad alleviare
le accidentate vie
del patire
Nella mente sfilano
pensieri antichi-
rinnovano la gioia
Dall’inanellata sua bocca
a me giungono
generosi aliti
e il mio corpo tutto-
col bussare dell’estate-
ristorano
E ogni mio poro
miele mesce-
filante dono per labbra
di Dei!

Bagheria, 16 giugno 2017
Giuseppe Di Salvo

Categorie:poesia, Primo piano Tag:
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Codice di sicurezza: