Archivio

Archivio per la categoria ‘ISIS’

GIUSEPPE DI SALVO: COI FATTI TRAGICI DI NIZZA, L’OCCIDENTE TUTTO E’ ORAMAI UNA GRANDE ISRAELE: SI ATTINGA DA QUELLA NAZIONE, DA QUEGLI UOMINI E DA QUELLA ESPERIENZA!

COI FATTI TRAGICI DI NIZZA, L’OCCIDENTE TUTTO E’ ORAMAI UNA GRANDE ISRAELE: SI ATTINGA DA QUELLA NAZIONE, DA QUEGLI UOMINI E DA QUELLA ESPERIENZA!
E ora siamo a Nizza: morte schiacciate 84 persone -e fra queste molti bambini-, numerosi feriti. Sgomento. Spari: franco-tunisino terrorista ucciso. Siamo all’ultmo bollettino di guerra. Che fare?
Non vogliamo scomodare le Le Pen, i Trump, i Salvini: noi sappiamo che non tutti gli islamici sono nazisti dell’ISIS. Nazisti: non è una semplice psicologia, è una condizione politica di chi odia l’Occidente democratico che tende alla gioia dei popoli e alla felicità dei singoli.
Gli stati democratici hanno tutti i mezzi per annientare questi mostri. Il Califfato in Siria e in Iraq viene, grazie alle forze alleate, frustrato proprio nelle sue follie di espanzione territoriale. La forza delle democrazie, visto che siamo in guerra -e si tratta di una guerra mondiale in cui le trincee sono ormai tutti i nostri luoghi vitali- sta nelle leggi e negli ordinamenti costituzionali.
Militari, agenti, forze dell’ordine, ma i cittadini tutti, devono collaborare e vigilare ogni via, ogni luogo di ristoro, ogni piazza.
Gli uomini nazisti dell’ISIS hanno intelligenze mostruose, noi abbiamo intelligenze democratiche: queste ultime hanno sempre vinto ovunque.
Chi vive come me non ha nulla da temere. Il mondo occidentale è diventato ormai un grande Stato simile a quello di Israele.
Ebbene, si prenda esempio da quel grande Stato e da quella grande esperienza. L’Europa non dorma. Siamo stanchi di ascoltare scontati messaggi di cordoglio, ma sappiamo che ci vogliono.
Dobbiamo agire perché questi mostri vengano tutti cancellati dalla faccia della terra. La nonviolenza è valida per chi rispetta le leggi o le contesta a viso aperto. Contro questi neonazisti occorrono, perché vengano annientati, mezzi d’attacco più forti dei loro.
Chi si fida ancora di stati come: Arabia Saudita, Qatar, Yemen, Siria, IRAN? Quanto estranei alla propaganda jihadista?
Hitler era alleato del Giappone. Due tristi esplosioni hanno messo fine alla Seconda Guerra Mondiale. Ma ognuno conosceva il nemico da attaccare. Io non credo ai lupi solitari. Si abbattono facilmente. Questi lupi, in Occidente, secondo me godono di non intercettate compagnie negli stati dove risiedono. La Democrazia è in primo luogo attuare, con qualsiasi mezzo, il volto dignitoso della Giustizia. Per questi carnefici vanno sospese tutte le garanzie: ammazzano inermi e innocenti, sapendo di poter essere ammazzati. Se intercettati e con prove che non lasciano dubbi, occorre finirli prima questi potenziali nostri assassini. Basta essere tutti Francesi o Americani o Italiani o altro. I Veri Democratici si devono unire contro questo neonazismo e contro ogni uomo che lo anima.
L’Italia non si creda al sicuro. Gli ultimi due attentati (Dacca, Nizza) sono stati attentati anche a postazioni italiane. Forse c’è qualche imbecille che questo non lo vuole ancora capire?
Giuseppe Di Salvo

GIUSEPPE DI SALVO: OMAR MATEEN: CHI ERA COSTUI? UN GAY CHE ODIAVA SE STESSO E IL MONDO DAVVERO LIBERO!

foto di IlBlog Giuseppe Di Salvo.OMAR  MATEEN

OMAR MATEEN: CHI ERA COSTUI? UN GAY CHE ODIAVA SE STESSO E IL MONDO DAVVERO LIBERO!
Dopo la strage di Orlando attuata dal 29enne Omar Mateen, vanno emergendo sempre più dettagli sul passato e la personalità dello spietato assassino. L’uomo aveva più volte frequentato il Pulse, la discoteca gay teatro della strage, e faceva uso di app per appuntamenti al buio tra omosessuali. Viveva in un anacronistico ghetto ante Stonewall.
“A volte se ne andava in un angolo a bere da solo, altre volte si ubriacava al punto da alzare la voce e diventare aggressivo”, ha raccontato all’Orlando Sentinel Ty Smith, un frequentatore abituale del Pulse. Un ex buttafuori della discoteca ha detto alla Abc news di essere “sicuro al 100%” di aver buttato Mateen più volte fuori dal locale. Ora l’ex moglie non nasconde le tendenze omoerotiche di quello psicopatico che fu suo marito, un violento marito.
E’ chiara una cosa: Omar Mateen era imbevuto di idee omofobiche: le aveva interiorizzate leggendo il Corano, le sentiva espresse dal padre, cercava rifugio in un matrimonio che certo non lo appagava.
Aveva quindi un grande odio di se stesso. Era un gay che odiava se stesso, musulmano, psicolabile. E non c’è cosa peggiore del frocio che odia se stesso. Lo si osservi: in qualsiasi posa egli appaia in una foto mostra sempre il suo occhio ferito. VIVEVA AL BUIO IL SUO OMOEROTISMO, ALLA LUCE VENIVA RIFIUTATO PERCHE’ SCHIZZATO. Sta qui la psicodinamica che lo ha spinto al massacro di creature libere e innocenti.
Del resto anche di Hitler si è detto che fosse un marchettaro e che avesse avuto da giovane rapporti omosessuali. E chissà quanti appartenenti all’ISIS (e ad altre orgazizzazioni terroristiche) sono, di fatto, gay frustrati e infelici. Niente giustifica i loro gesti criminali. E nulla le loro aberranti interpretazioni dei testi a loro sacri. Sacra è solo la vita di tutti che tende a realizzarsi nella gioia. Ha scelto, Omar, di odiare se stesso e il prossimo rifugiandosi in idee neonaziste. Quanta ipocrisia nelle parole del padre! Come si vede, questa Nuova Guerra Mondiale non si muove su schemi bellici a noi abituali: trincee, scontri diretti, nemico da colpire in un dato territorio… Ma sono certo che trionferanno i nostri valori democratici; questi infelici che odiano se stessi, e i cui capi ambiscono al Potere con una ferocia peggiore di qualsiasi dittatore occidentale, fanno parte di organizzazioni terroristiche neonaziste sparse nel mondo: sono asociali, schizzati e, purtroppo, non vedendoli schierati in una trincea tipica delle guerre precedenti, produrranno tanto danno. Ha ragione Obama: VINCEREMO! Saranno, in primo luogo, abbattuti, come già sta avvenendo, nei territori dove si sono concentrati. Lo Stato Islamico non esiste, è un’idea nazista panarabica. E il Califfato un’idea delirante che genera terrore e morte. Per loro non c’è futuro. Per noi -e per i vari Omar che si sanno liberare dall’odio di se stessi interiorizzato- il futuro c’è!
Giuseppe Di Salvo

 

GIUSEPPE DI SALVO: MASSACRO NEONAZISTA DI ORLANDO: CI SI IDENTIFICHI SEMPRE COL DIVERSO!

foto di IlBlog Giuseppe Di Salvo.

ESECUZIONE NEONAZISTA DI ORLANDO: NOI AMIAMO CHI SI IDENTIFICA COL DIVERSO, AMIAMO MENO, ANCHE SE COMPRENDIAMO, CHI SOLIDARIZZA COI GAY E SENTE IL BISOGNO DI AFFERMARE DI NON ESSERLO.
Quando all’alba degli anni Settanta il sottoscritto andava a votare NO contro i bigotti di Casa Nostra che volevano abrogare la Legge sul Divorzio,  non era sposato e non doveva affatto divorziare.
Quando, anni dopo, mi sono mobilitato contro l’aborto clandestino e contro le mammane e contro i “cucchiai d’oro” ipocritamente cattolici, capirete bene!, non avevo niente da abortire; oggi sono amabili coloro che si schierano con la comunità LGBTI internazionale per il neonazista massacro di Orlando: 50 persone inermi scannate da un cosiddetto “squilibrato” con chiari richiami al’ISIS: lupo solitario o scheggia neonazista piena di odio contro ogni stile di vita aperto di persone che non lo hanno mai degnato di uno sguardo, come non si guarda chi genera ingiusto odio. Sua moglie ci ha ben descritto le tracce psicopatiche dell’assassino.
Sono meno amabili coloro che affermano: “Non sono gay, ma esprimo la mia solidarietà agli omosessuali”.
Non ci siamo. Che bisogno avete di precisare che non siete gay? Non esprimete forse un’implicta discriminazione di stampo pseudo liberale? Ma sapete andare oltre i luoghi comuni?
Forse nel corso dei massacri dell’ISIS a Parigi non abbiamo detto di essere tutti parigini o vignettisti “CHARLIE HEBDO”?. Vi prego, non siate nemmeno un po’ come l’ISIS.
I DIRITTI CIVILI SONO DIRITTI DI TUTTI E NON SOLO DI QUALCHE POVERA MASNADA NEONAZISTA!
Giuseppe Di Salvo

GIUSEPPE DI SALVO: ORLANDO, ATTO TERRORISTICO ANTIGAY E ANTI OCCIDENTE DELIBERATO DALL’ISIS!

SULLA RECENTE STRAGE DI ORLANDO (FLORIDA): OLTRE 50 MORTI!
GLI UOMINI DELL’ISIS SONO INFILTRATI IN OCCIDENTE. NON AMANO I BACI GAY. NON AMANO LE NOSTRE LIBERTA’. SONO FRUSTRATI NEONAZISTI. PER QUESTA GENTAGLIA NON OCCORRE NESSUNA PIETA’. SI DEVONO ABBATTERE COME SI ABBATTONO LE BELVE FEROCI.
Il killer si chiama Omar Seddique Mateen, 29 anni, cittadino statunitense di Port St. Lucie. È di origine afghana. Le generalità del killer sono state confermate dalle autorità. Agenti dell’Fbi e della polizia locale hanno circondato quella che ritengono essere la casa del killer. L’ Fbi ha reso noto che il 29enne era una delle cento persone sospettate di essere simpatizzanti dell’Isis in Orlando.
OVUNQUE NEL MONDO SI MOLTIPLICHINO I PRIDE E I BACI GAY. UN ABBRACCIO A TUTTA L’AMERICA!

Giuseppe Di Salvo

Categorie:ISIS, Omosessualità, Primo piano Tag:

GIUSEPPE DI SALVO: L’ISIS STA ISRAELIZZANDO L’OCCIDENTE CON SCENE DI MORTE E TERRORE.

L’ISIS STA ISRAELIZZANDO L’OCCIDENTE CON SCENE DI MORTE E TERRORE. COSA FANNO I NOSTRI POLITICI? SUONANO LA LIRA SUI MORTI. QUESTI NEONAZISTI VANNO ANNIENTATI CON QUALSIASI MEZZO. NON C’E’ COSTITUZIONE CHE PROIBISCA IL DIRITTO DI DIFENDERE I PROPRI CITTADINI!
Gli attentati dell’ISIS si succedono con frequenza sempre più ravvicinata. Per ora avvengono fuori dal nostro suolo. Ma ci sono pure italiani che ci lasciano la pelle. E’ una guerra insolita. Rischia di creare in noi delle brutte abitudini. E’ inutile dire che la nostra Costituzione ripudia la Guerra. La subiamo. E non c’è Costituzione che ci dice di subirla. Occorre reagire con qualsiasi mezzo per distruggere l’ISIS. Questi criminali vanno sterminati. Basta con la timidezza dei nostri politici ipocriti. I nazisti dell’Isis non sono in trincea: sono vigliacchi che ammazzano a tradimento. Stanno, nel terrore quotidiano, israelizzando l’Occidente. E i nostri politici suonano la lira per i canti funebri. Vergogna!

Giuseppe Di Salvo

Categorie:ISIS, Politica Estera, Primo piano Tag: